il nostro ragù

Ragù ‹ra•gù› /raˈɡuː/ [ʁaɡu] /ræˈɡuː/ s.m.

~ Condimento per pastasciutta, riso, pasticci, sformati, ecc., che si ottiene facendo rosolare e cuocere poi a lungo e a fuoco lento carne di manzo tritata o a tocchetti con prosciutto, lardo, cipolla, sedano e altri ingredienti, e con l’aggiunta di conserva di pomodoro.

ETIMOLOGIA: Dal fr. ragoût, der. di ragoûter ‘stuzzicare l’appetito’. DATA: sec. XVII.
La pienezza del gusto del nostro ragù all’Antica è dovuta alla sua composizione: solo ingredienti di grande qualità, tagliati a coltello, una selezione di tagli di carne considerati meno nobili ma molto ricchi di sapore, adatti ad una cottura dolce e prolungata, nei nostri tegami di coccio.

IL NOSTRO RAGÙ:

1. Utensili necessari: tegame di terracotta, cucchiaio di legno, coltello a mezzaluna.

2. Tagli di carne: un bel pezzo di gommosa di manzo, quattro dita di pancetta di maiale, una coda di manzo, due guance di manzo, mezza lingua di vitello, un cucchiaio di midollo, un pugno di fegatini di pollo.

3. Ortaggi utili: un mazzo di carote col ciuffo, un sedano, tre belle cipolle bionde.

4. Piante Nobili: tre foglie di alloro.

5. Sughi: cinque cucchiai di concentrato di pomodoro, un buon brodo di carne.

6. Vino: due bicchieri di Pignoletto.

7. Modalità di consumo: in Via Goito 9/b, o in alternativa comodamente seduti a casa.